PROGETTAZIONE SOSTENIBILE Nell’ambito della progettazione o riqualificazione degli edifici grande importanza e attualità riveste l'aspetto della sostenibilità ambientale e del comfort. La progettazione sostenibile integra i criteri di funzionalità, il contenimento dei costi e il risultato estetico, con i fattori ambientali, la salute e il benessere degli occupanti dell’edificio. Un edificio progettato e realizzato secondo i principi della sostenibilità ambientale deve garantire l’efficienza del fabbricato e minimizzare l’impatto sull’ambiente armonizzandosi con il contesto. Per ottenere la massima efficienza del “sistema edificio” è indispensabile ricercare soluzioni passive, che minimizzino la domanda energetica e quindi la necessità di intervento degli impianti meccanici. Per questo motivo è fondamentale approfondire aspetti quali la forma, l’orientamento e le strutture dell’edificio, prendendo in considerazione fattori quali l’irraggiamento, i venti prevalenti, le temperature e gli ombreggiamenti. Il calore deve essere captato il più possibile in inverno e fermato in estate, è importante garantire un buon livello di ventilazione naturale e di raffrescamento passivo, si deve avere un buon livello di illuminazione naturale e fare in modo che le dispersioni siano minime, con le giuste caratteristiche di isolamento degli elementi opachi e trasparenti. L’obiettivo è ottenere un edificio quanto più possibile vicino alla definizione di NZEB (Nearly Zero Energy Building), ovvero con fabbisogno energetico molto basso (o quasi nullo) e coperto in misura significativa da da fonti rinnovabili con autoproduzione. Il costante monitoraggio dei consumi e l’introduzione di un sistema domotico permettono di raggiungere livelli di efficienza – e consapevolezza anche degli abitanti dell’edificio – molto elevati, integrando l’architettura con l’impiantistica e l’ingegneria. I tecnici della No.Do. hanno maturato un notevole know-how in questa direzione specializzandosi e certificandosi per la messa in pratica dei protocolli LEED, WELL, ITACA.

 

Case History

Autogrill Sillaro Ovest (A14 BO)

Completo riallestimento interno, eliminate barriere visive aumentando la luminosità dell’ambiente e razionalizzati i flussi dell’utenza. Esternamente, è stata applicata sulle facciate una pittura con innovativa tecnologia che purifica l'aria abbinata a grafiche comunicative

 

Case History

Riqualificazione uffici Sede Direzionale Enel, Bari

Per l’analisi delle postazioni ai fini della valutazione WELL si sono considerate le features relative a: verifica della ventilazione, comfort termo-igrometrico, verifica della luce naturale; focalizzando l’attenzione sugli elementi che influenzano la salute delle persone. Gli impianti sono stati efficientati e automatizzati con sistema BMS gestito attraverso un’interfaccia BACNET di comunicazione.

 

No.Do. e Servizi s.r.l. Società di Ingegneria  Via Genova, 8 - RENDE (CS)    Via Sante Bargellini, 4  -  ROMA    viale Sondrio, 7 - MILANO    Via L.Ariosto, 3 - COSENZA

PRIVACY POLICY

PROGETTAZIONE SOSTENIBILE Nell’ambito della progettazione o riqualificazione degli edifici grande importanza e attualità riveste l'aspetto della sostenibilità ambientale e del comfort. La progettazione sostenibile integra i criteri di funzionalità, il contenimento dei costi e il risultato estetico, con i fattori ambientali, la salute e il benessere degli occupanti dell’edificio. Un edificio progettato e realizzato secondo i principi della sostenibilità ambientale deve garantire l’efficienza del fabbricato e minimizzare l’impatto sull’ambiente armonizzandosi con il contesto. Per ottenere la massima efficienza del “sistema edificio” è indispensabile ricercare soluzioni passive, che minimizzino la domanda energetica e quindi la necessità di intervento degli impianti meccanici. Per questo motivo è fondamentale approfondire aspetti quali la forma, l’orientamento e le strutture dell’edificio, prendendo in considerazione fattori quali l’irraggiamento, i venti prevalenti, le temperature e gli ombreggiamenti. Il calore deve essere captato il più possibile in inverno e fermato in estate, è importante garantire un buon livello di ventilazione naturale e di raffrescamento passivo, si deve avere un buon livello di illuminazione naturale e fare in modo che le dispersioni siano minime, con le giuste caratteristiche di isolamento degli elementi opachi e trasparenti. L’obiettivo è ottenere un edificio quanto più possibile vicino alla definizione di NZEB (Nearly Zero Energy Building), ovvero con fabbisogno energetico molto basso (o quasi nullo) e coperto in misura significativa da da fonti rinnovabili con autoproduzione. Il costante monitoraggio dei consumi e l’introduzione di un sistema domotico permettono di raggiungere livelli di efficienza – e consapevolezza anche degli abitanti dell’edificio – molto elevati, integrando l’architettura con l’impiantistica e l’ingegneria. I tecnici della No.Do. hanno maturato un notevole know-how in questa direzione specializzandosi e certificandosi per la messa in pratica dei protocolli LEED, WELL, ITACA.
PROGETTAZIONE SOSTENIBILE Nell’ambito della progettazione o riqualificazione degli edifici grande importanza e attualità riveste l'aspetto della sostenibilità ambientale e del comfort. La progettazione sostenibile integra i criteri di funzionalità, il contenimento dei costi e il risultato estetico, con i fattori ambientali, la salute e il benessere degli occupanti dell’edificio. Un edificio progettato e realizzato secondo i principi della sostenibilità ambientale deve garantire l’efficienza del fabbricato e minimizzare l’impatto sull’ambiente armonizzandosi con il contesto. Per ottenere la massima efficienza del “sistema edificio” è indispensabile ricercare soluzioni passive, che minimizzino la domanda energetica e quindi la necessità di intervento degli impianti meccanici. Per questo motivo è fondamentale approfondire aspetti quali la forma, l’orientamento e le strutture dell’edificio, prendendo in considerazione fattori quali l’irraggiamento, i venti prevalenti, le temperature e gli ombreggiamenti. Il calore deve essere captato il più possibile in inverno e fermato in estate, è importante garantire un buon livello di ventilazione naturale e di raffrescamento passivo, si deve avere un buon livello di illuminazione naturale e fare in modo che le dispersioni siano minime, con le giuste caratteristiche di isolamento degli elementi opachi e trasparenti. L’obiettivo è ottenere un edificio quanto più possibile vicino alla definizione di NZEB (Nearly Zero Energy Building), ovvero con fabbisogno energetico molto basso (o quasi nullo) e coperto in misura significativa da da fonti rinnovabili con autoproduzione. Il costante monitoraggio dei consumi e l’introduzione di un sistema domotico permettono di raggiungere livelli di efficienza – e consapevolezza anche degli abitanti dell’edificio – molto elevati, integrando l’architettura con l’impiantistica e l’ingegneria. I tecnici della No.Do. hanno maturato un notevole know-how in questa direzione specializzandosi e certificandosi per la messa in pratica dei protocolli LEED, WELL, ITACA.
PROGETTAZIONE SOSTENIBILE Nell’ambito della progettazione o riqualificazione degli edifici grande importanza e attualità riveste l'aspetto della sostenibilità ambientale e del comfort. La progettazione sostenibile integra i criteri di funzionalità, il contenimento dei costi e il risultato estetico, con i fattori ambientali, la salute e il benessere degli occupanti dell’edificio. Un edificio progettato e realizzato secondo i principi della sostenibilità ambientale deve garantire l’efficienza del fabbricato e minimizzare l’impatto sull’ambiente armonizzandosi con il contesto. Per ottenere la massima efficienza del “sistema edificio” è indispensabile ricercare soluzioni passive, che minimizzino la domanda energetica e quindi la necessità di intervento degli impianti meccanici. Per questo motivo è fondamentale approfondire aspetti quali la forma, l’orientamento e le strutture dell’edificio, prendendo in considerazione fattori quali l’irraggiamento, i venti prevalenti, le temperature e gli ombreggiamenti. Il calore deve essere captato il più possibile in inverno e fermato in estate, è importante garantire un buon livello di ventilazione naturale e di raffrescamento passivo, si deve avere un buon livello di illuminazione naturale e fare in modo che le dispersioni siano minime, con le giuste caratteristiche di isolamento degli elementi opachi e trasparenti. L’obiettivo è ottenere un edificio quanto più possibile vicino alla definizione di NZEB (Nearly Zero Energy Building), ovvero con fabbisogno energetico molto basso (o quasi nullo) e coperto in misura significativa da da fonti rinnovabili con autoproduzione. Il costante monitoraggio dei consumi e l’introduzione di un sistema domotico permettono di raggiungere livelli di efficienza – e consapevolezza anche degli abitanti dell’edificio – molto elevati, integrando l’architettura con l’impiantistica e l’ingegneria. I tecnici della No.Do. hanno maturato un notevole know-how in questa direzione specializzandosi e certificandosi per la messa in pratica dei protocolli LEED, WELL, ITACA.